AVVISO PRESENTAZIONE DOMANDA PER IL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA - A.S. 2018/2019

AVVISO
Si avvisa che è possibile presentare la domanda per il servizio di refezione scolastica per il prossimo anno scolastico 2018/19.

Inoltre si evidenzia che per usufruire delle agevolazioni tariffarie bisogna essere in possesso dell'attestazione ISEE 2018, i cui dati dovranno essere inseriti durante la compilazione della domanda.
Per i bambini/e con genitori non coniugati e non conviventi dovrà essere richiesto l' ISEE 2018 minorenni.

Il contributo iniziale di €.15,00 va versato utilizzando esclusivamente il bollettino precompilato ( o bonifico tracciabile) che sarà distribuito presso le scuole in concomitanza con l'inizio della refezione ed inviato anche via email.

 

 

Accedi al portale del servizio di refezione scolastica 2018/19.

 

Accedendo al Portale del Servizio Refezione Scolastica  è possibile:
- presentare la domanda on-line al servizio 
- stampare i bollettini mensili 
- consultare il proprio estratto conto
- consultare e stampare le domande presentate.

 

 

2018/19

Il Consiglio Comunale, con delibera n.15 del 29/03/2018, ha stabilito le tariffe da applicarsi per il servizio di refezione scolastica per l'a.s. 2018/19 secondo il valore dell'indicatore I.S.E.E. nonché  le relative procedure di corresponsione.
Inoltre ha previsto un versamento iniziale di Euro 15,00 quale contributo per l'organizzazione generale del servizio. Si precisa che tale contributo è dovuto una sola volta nel caso di più figli iscritti al servizio.
Tale contributo va versato utilizzando esclusivamente il bollettino precompilato ( o bonifico tracciabile) che sarà distribuito presso le scuole in concomitanza con l'inizio della refezione. 

 

Il sistema tariffario prevede una contribuzione da parte degli utenti del servizio calcolata a pasto con l'applicazione delle seguenti tariffe:  

Fascia di contribuzione

I.S.E.E.

Tariffa a pasto

1

da €. 0,00 a €. 500,00

€. 0,75

2

da €. 500,01 a €. 2.500,00

€. 1,00

3

da €. 2.500,01 a €. 6.000,00

€. 1,30

4

da €. 6.000,01 a €. 9.000,00

€. 1,60

5

da €. 9.000,01 a €. 13.000,00

€. 2,30

6

da €. 13.000,01 a €. 18.000,00

€. 3,00

7

da €. 18.000,01 a €. 26.000,00

€. 3,80

8

Oltre €. 26.000,00

€. 4,70

 

Agevolazioni

Per usufruire delle tariffe agevolate di cui alle Fasce di contribuzione da 1) a 7)  l'utente deve indicare nella domanda di iscrizione al servizio di refezione scolastica, i dati dell' Attestazione ISEE 2018 rilasciata ai sensi del D.P.C.M. n.159/2013 che saranno, poi, verificati con la banca dati dell'Inps.
L'attestazione ISEE vale in via generale fino alla fine dell'anno scolastico. 


Ulteriori Agevolazioni e Riduzioni

  • Per l'a.s. 2018/2019, per le famiglie che versano la quota contributiva per la refezione scolastica contemporaneamente per due o più figli  si applica la riduzione del 30% della quota contributiva dovuta per i secondi e  successivi figli.  

 

 

  • Per gli alunni stranieri appartenenti a nuclei familiari in condizioni di disagio per i quali non possa essere prodotta attestazione ISEE è prevista l'applicazione della tariffa agevolata. 

 

 

Esenzioni

Per l'a.s. 2018/2019 il Consiglio Comunale ha previsto l'esenzione dal pagamento della quota contributiva per il servizio di refezione scolastica nei seguenti casi:

  1. a.alunno diversamente abile in situazione di gravità (L.104/art.3 c.3) accertata e certificata dal competente Ufficio Sanitario dell'A.S.L., appartenente a nucleo familiare il cui valore ISEE non risulti superiore a 24.000,00; 
  2. b.alunno riconosciuto invalido dall'apposita Commissione dell'ASL,  appartenente a nucleo familiare il cui valore ISEE non risulti superiore a 24.000,00; 
  3. c.alunno appartenente a nucleo familiare con valore ISEE fino 2.500,00 e in condizioni di grave disagio socio-economico-ambientale, in carico ai Centri Servizi Sociali Territoriali.    

 

Modalità riconoscimento esenzioni
Per il riconoscimento dell'esenzione nei casi di cui alle precedenti lett. a) e b), ad integrazione della domanda presentata on-line, il genitore o l'esercente la potestà genitoriale deve presentare alla scuola di frequenza  apposita istanza in carta semplice, corredata da copia della nuova attestazione ISEE e da copia della  certificazione rilasciata dal competente Ufficio Sanitario dell'A.S.L. ovvero dalla Commissione che ha riconosciuto l'invalidità. In tal caso la scuola, acquisita ed esaminata la documentazione, provvede ad inserire l'esenzione intervenendo nel programma gestionale.   

Per il riconoscimento dell'esenzione nel caso di cui alla precedente lett.c), ad integrazione della domanda presentata on-line, è necessario presentare al Servizio Attività Amministrative della Municipalità territorialmente competente,  istanza motivata in carta semplice, corredata da copia dell'attestazione ISEE. Il Servizio Attività Amministrative della Municipalità - effettuate le verifiche di merito- provvederà ad inserire l'esenzione nel programma gestionale e ne darà comunicazione alla scuola. 

L'esenzione si riferisce alla quota contributiva mensile e non è estesa al pagamento dell'importo di €.15,00 previsto quale contributo per l'organizzazione generale del servizio

 

 

Controlli e perdita dei benefici (tariffe agevolate ed esenzioni)

L'Amministrazione Comunale effettua ogni anno controlli sulla completezza e sulla veridicità delle attestazioni ISEE presentate per la fruizione delle tariffe agevolate e delle esenzioni.Ove vengano individuate irregolarità od omissioni si provvederà alla pronuncia della decadenza dal beneficio della tariffa agevolata o dell'esenzione nonchè al recupero anche coattivo delle somme dovute non versate rapportate alla tariffa intera. 

 

 

Modalità di pagamento del contributo per la Refezione Scolastica

 

Diete Speciali

Il Comune di Napoli assicura agli utenti del servizio di refezione scolastica la possibilità di fruire di dieta speciale per motivi sanitari o etico-religiosi.

Al momento sono disponibili n.10 diete speciali standardizzate per le seguenti intolleranze alimentari più diffuse:
- intolleranza al glutine;
- intolleranza alle proteine dell'uovo;
- intolleranza alle proteine del latte vaccino;
- intolleranza alle proteine del latte vaccino e uovo;
- intolleranza alle proteine del latte vaccino e glutine;
- intolleranza al pesce;
- intolleranza ai legumi;
- menù per dislipidemia;
- menù iposodico;
- menù semiliquido;

nonchè le sottoindicate n.2 diete speciali standardizzate:
- menù privo di carne suina;
- menù vegetariano.

E' altresì garantita l'elaborazione, da parte del medesimo SIAN,  di diete personalizzate per patologie particolari. 

 

 

Diete Speciali per motivi sanitari


La richiesta di dieta speciale motivata da patologie, allergie e/o intolleranze alimentari va redatta dal genitore o dall'esercente la potestà genitoriale dell'alunno utilizzando l'apposito modulo (modello 1).  
La procedura da seguire varia a seconda che venga richiesta la fruizione di una dieta speciale standardizzata o di una dieta personalizzata. 

DIETA STANDARDIZZATA: 
 la richiesta (modello 1) deve essere consegnata alla scuola unitamente alla certificazione medica redatta sul modello appositamente predisposto (modello 2). La tabella dietetica standardizzata già predisposta dal Comune dovrà essere portata dal genitore in visione al medico curante per il rilascio della suddetta certificazione.Le istanze di diete standardizzate verranno, poi, trasmesse dalla Scuola al Servizio Attività Amministrative della Municipalità, competente all'emissione del relativo ordinativo nei confronti della ditta fornitrice. 

DIETA PERSONALIZZATA (nuova richiesta):
 la richiesta (modello 1) - unitamente al certificato redatto dal medico in carta semplice- deve essere consegnata dall'utente in busta chiusa al Servizio Diritto all'Istruzione (piazza Cavour, 42 - 6° piano - stanza n.14) o inviata allo stesso per posta elettronica (all'indirizzo   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   con indicazione nell'oggetto: "richiesta dieta personalizzata"). Il Servizio Diritto all'Istruzione provvederà ad inoltrarla al SIAN del Dipartimento di Prevenzione dell'ASL Napoli 1 Centro per l'elaborazione dell'apposito regime dietetico personalizzato. Sarà, poi, cura del Servizio Attività Amministrative della Municipalità - una volta ricevuta la dieta personalizzata -  emettere il relativo ordinativo nei confronti della ditta fornitrice dandone comunicazione alla scuola.

DIETA PERSONALIZZATA (richiesta di conferma): se l'alunno già fruiva nell'anno scolastico 2017/18 di dieta personalizzata per la medesima patologia o intolleranza e intende continuare ad avvalersi della stessa dieta anche nell'a.s. 2018/2019, alla richiesta (modello 1) del genitore va allegata certificazione medica redatta su apposito modello di conferma (modello 3) da consegnare presso la scuola. Tale documentazione verrà, poi, trasmessa dalla Scuola al Servizio Attività Amministrative della Municipalità, competente all'emissione del relativo ordinativo nei confronti della ditta fornitrice
Per l'interruzione della dieta speciale per motivi sanitari l'interessato dovrà, in ogni caso,  presentare alla scuola apposita certificazione medica che, poi, andrà trasmessa al Servizio Attività Amministrative della Municipalità.     

 

 Diete Speciali per motivi etico-religiosi


Per la richiesta di dieta speciale motivata da scelte personali etiche o religiose, non connesse a condizioni patologiche o di intolleranza alimentare dell'alunno, è necessario acquisire solo l'istanza del genitore o esercente la potestà genitoriale, redatta utilizzando l'apposita modulistica (modello 4).   Tale istanza deve essere trasmessa dalla Scuola al Servizio Attività Amministrative della Municipalità, competente all'emissione del relativo ordinativo nei confronti della ditta fornitrice.   

 

  

Modulistica richiesta diete speciali

 

 

 

 

 

 Tabelle dietetiche diete speciali

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

Questo sito utilizza solo cookies tecnici, proseguendone la navigazione ne consenti l'uso.